passi d'artista - Firenze 1997

Davanti al Caffe Storico delle"Giubbe Rosse" 1997

"Biossido" by Ivano VitaliIvano partecipa alla prima edizione di "passi d'artista"

Ivano Vitali - Performance "Biossido" - Foto di Margherita Verdi

Ivano Vitali - "Dal mio diario 1997"

... Oggi, sabato 12 aprile, partecipo finalmente all’iniziativa "passi d’artista" promossa dall’Associazione Artisti Contemporanei Firenze Metropoli. La passeggiata per le vie del centro prevede come luogo di raduno Piazza SS.Annunziata: di qui gli artisti con le loro opere e per strade diverse raggiungeranno Piazza della Repubblica, tappa intermedia della manifestazione che terminerà nel piazzale davanti alla Galleria degli Uffizi.
Da qualche giorno è pronta nell’ingresso della mia abitazione la vecchia bicicletta "Bianchi": trasformata in Galleria itinerante con appese cinque sculture da parete di piccola e media dimensione.
Io stesso fatti gli ultimi preparativi esco per strada sotto lo sguardo meravigliato dei vicini e passanti; la giornata si è fatta nel pomeriggio splendida e io mi sento tranquillo.
Ponte Rosso, Piazza della Libertà e Piazza S.Marco è il percorso che faccio per andare all’appuntamento. Quando alle ore 16 faccio il mio ingresso con la bicicletta in Piazza SS. Annunziata, Aldo Galli sta già riprendendo con la cinepresa le prime fasi degli arrivi. Saluto gli amici, alcuni dei quali venuti da fuori Firenze, come Enrico Mori e Silvia Barsi. Verso le ore 17 riparto e, passando per via Cavour e Piazza Duomo, raggiungo Piazza della Repubblica.
Davanti al Cafè delle Giubbe Rosse (luogo dell’appuntamento) arrivo per primo e, in attesa degli altri, preparo la performance: "Combinazione 110 - Biossido".
Per realizzare l’azione cerco e trovo un sacchetto di plastica bianca al bar e un pacco di giornali all’edicola più vicina.
Quando inizio la performance il pubblico fa circolo: è il primo degli interventi performativi e poetici: qualcuno si lamenterà poi di non avermi visto perché troppo basso! ...
 Comunicato stampa dell' Associazione Artisti Contemporanei Firenze Metropoli

"passi d'artista" sabato 12 aprile 1997 ore 16 -19

Con questa iniziativa l'ASSOCIAZIONE ARTISTI CONTEMPORANEI FIRENZE METROPOLI vuole "aprirsi" alla città: se si può dire che gli artisti e l'arte appartengono alla città di Firenze è altrettanto vero che la città di Firenze non appartiene ai suoi artisti.
Firenze pare non notare la continua presenza sul suo territorio di tanti artisti locali e stranieri che qui lavorano ma espongono altrove.

Il luogo di ritrovo sarà in PIAZZA SANTISSIMA ANNUNZIATA ALLE ORE 16 sotto le logge del Brunelleschi, gli artisti porteranno un'opera, o comunque una testimonianza del loro lavoro, che dovranno tenere con sé (in testa, sul naso, ai piedi, in carrozzina, su un carrello del supermarket, sulla bicicletta o altro)
per tutta la passeggiata, chi vorrà realizzerà "azioni"e performance.

La tappa intermedia sarà in PIAZZA DELLA REPUBBLICA, DAVANTI ALLE "GIUBBE ROSSE", storico ritrovo degli artisti fiorentini, INTORNO ALLE 17,30.

L'ultimo appuntamento sarà SOTTO IL LOGGIATO DEGLI UFFIZI ALLE 19.

Gli artisti, da soli, in coppie, in gruppi sparsi o in fila indiana, saranno assolutamente liberi di stabilire i percorsi da fare per raggiungere la tappa intermedia e quella finale.

I luoghi dei tre appuntamenti (SS. Annunziata, le "Giubbe Rosse" e gli Uffizi) sono stati scelti per mettere in evidenza la continuità dell'arte tra passato e presente.

L' artista sarà cavalletto, supporto, studio mobile, galleria viaggiante della sua opera: lo spazio dell'arte sarà la stessa persona che la crea a dispetto della carenza davvero ormai pluriennale e insopportabile di luoghi deputati.

 ---

2° Comunicato stampa

"Passi d' artista" a Firenze

Chi si è aggirato per le strade del centro di Firenze sabato 12 aprile è probabile che possa essersi imbattuto, nel pomeriggio, in un corteo di più di un centinaio di persone che, da piazza SS. Annunziata agli Uffizi, ha sfilato destando la curiosità della folla di turisti e fiorentini "impegnati" nel passeggio e nello shopping. Si trattava dei partecipanti a "Passi d'artista", un'iniziativa promossa dall' "Associazione Artisti Contemporanei Firenze Metropoli" e , dopo la recente morte, dedicata con affetto a Mario Mariotti, l'artista e organizzatore di originali manifestazioni a cui avevano sempre partecipato con entusiasmo praticamente tutti gli artisti fiorentini.

"L'artista sarà cavalletto, supporto mobile, galleria viaggiante della sua opera, a dispetto della carenza davvero ormai pluriennale e insopportabile di luoghi deputati" si leggeva nel volantino giallo, redato anche in inglese, che veniva distribuito ai passanti durante tutto il tragitto. E infatti, con ironia e volontà polemica, sfilavano opere trasportate sul carrello della spesa, uomini sandwich, biciclette sandwich, cappelli, ombrelli, spille, cornici, opere indossate, al guinzaglio, in scatola, in valigia, in spalla, insomma in qualunque modo permettesse il trasporto nelle strade di una città tanto densa di testimonianze d'arte del passato quanto poco coraggiosa nel promuovere il lavoro dei molti artisti che vi vivano e lavorano oggi. Numerose sono state anche le performance durante tutto il percorso, particolarmente nella sosta che era stata prevista in piazza della Repubblica e alla conclusione della manifestazione sotto il loggiato degli Uffizi.

Vista la freschezza, l'originalità e l'impegno creativo che hanno dimostrato gli artisti che hanno partecipato gli organizzatori hanno intenzione di riproporre "passi d'artista" anche nei prossimi anni.


homepage        passi d'artista 1998       passi d'artista 1999       in ... cubo 1999       festival della performance 2000